es it fr de en pl
Castello di Niepołomice

Castello di Niepołomice

Visita
Museo di Niepołomice
ul. Zamkowa 2
tel.: 0048 12 2619851

http://www.muzeum.niepolomice.pl
zamek@muzeum.niepolomice.pl

orario d’apertura:
ogni giorno 10.00–17.00

Come arrivare Da Cracovia
(24 km), seguire da Nowa Huta verso est la strada n.79 in direzione di Sandomierz e, successivamente, imboccare la strada n.75 per Niepołomice. Altro percorso: da Cracovia, seguire la strada n.4 in direzione sud-est verso Wieliczka e, da questa località, raggiungere il centro di Niepołomice percorrendo la strada n.964. Esiste la possibilità di recarsi a Niepołomice utilizzando autobus e microbus in partenza da Cracovia.

Pernottamento e gastronomia Hotel „Zamek Królewski” ***
ul. Zamkowa 2
tel.: 0048 12 2619801

http://www.zamekkrolewski.com.pl
hotel@zamekkrolewski.com.pl
Da questo castello, costruito su ordine di Casimiro il Grande, partivano le battute di caccia dei monarchi polacchi nella vicina Foresta di Niepołomice - uno dei passatempi preferiti di molti re.

Oggi, al posto dell'originale castello gotico di Casimiro, possiamo ammirare un bell’edificio rinascimentale. La costruzione, a pianta quadrata, fu eretta ai tempi di Sigismondo Augusto. Il modello a cui ci si ispirò progettando la residenza fu ovviamente Wawel. L'accesso al castello avviene attraverso un portale rinascimentale conservato sino ad oggi, mentre il cortile è circondato da due livelli di portici (orginariamente erano tre, ma il più alto venne demolito per volere delle autorità austriache ai tempi dell'annessione all'impero). Il re, seguendo le orme del padre – Sigismondo il Vecchio, assunse architetti provenienti dall’Italia, tra i quali vale la pena di ricordare il famoso maestro Santi Gucci.
Attualmente, l'interno del castello ospita il Museo di Niepołomice ed un albergo.

Cos’altro vale la pena di vedere?
Nelle vicinanze (presso la piazza del mercato) si può visitare la chiesa gotica dei  Diecimila Martiri, anch'essa eretta per volere di Casimiro il Grande. Accanto alla chiesa troviamo due cappelle: quella rinascimentale dei Braniccy e quella barocca (intitolata a S. Carlo Borromeo) dei Lubomirscy.
Ritorna
 
Facebook
  • Program regionalny
  • województwo maloposkie
  • Unia Europejska
Il progetto é realizzato nell’ambito del Programma Operativo della Regione Malopolska e cofinanziato dall’Unione Europea, dal 2007 al 2013.