es it fr de en pl
La palazzina della famiglia Hipolit

La palazzina della famiglia Hipolit

ul. Pijarska

Orario visite
IV–X: ogni giorno: 10.30–18.00
XI–V: chiuso, www.mhk.pl

L’unico frammento conservato fino ad oggi delle possenti fortificazioni medievali di Cracovia ha una lunghezza di circa 200 metri e comprende la porta Floriańska e tre bastioni adiacenti ad essa. La Porta Floriańska, menzionata nelle fonti storiche già nel 1307, era la principale via d’accesso della città. Il suo nome proviene dalla vicina chiesa di S. Floriano sul Kleparz. Da essa si controllava l’ingresso in città da nord, il lato più esposto in caso di attacchi nemici. Nel XIV sec. le fu data la forma di un’alta torre di pietra assieme ad un semplice avanporta rettangolare. Per secoli la Porta Floriańska ed il Barbacan furono collegati dal cosiddetto “collo”. In epoca moderna la Porta Floriańska acquistò il significato simbolico di ingresso di rappresentanza nella città lungo la celebre Via Regia. Sul lato della porta rivolto alla città si trova un bassorilievo con l’aquila dei Piasti, eseguita nel 1882 su progetto di Jan Matejko, sull’altro lato invece si trova un bassorilievo barocco di S. Floriano. Al primo piano della porta c’è la cappellla della fondazione dei Principi Czartoryski, con un balconcino neogotico progettato nel 1840 da Karol Kremer. Ad oggi si sono conservati solo tre bastioni nei pressi della Porta Floriańska, uniti tra di loro da un muro difensivo di pietra. Dal lato di ul. Szpitalna abbiamo via via il bastione detto “Pasamoników” (dei “passamaneri”), “Stolarska” (dei “falegnami”) e quindi – presso ul. Sławkowska – “Ciesielska” (dei “carpentieri”). Tutti e tre sono posti sopra un aggetto di pietra ed sono stati costruiti in mattoni nel XV sec.
Ritorna
 
wszystkie galerie z muzeum
«
»
Facebook
  • Program regionalny
  • województwo maloposkie
  • Unia Europejska
Il progetto é realizzato nell’ambito del Programma Operativo della Regione Malopolska e cofinanziato dall’Unione Europea, dal 2007 al 2013.