es it fr de en pl
  Museo Etnografico di Cracovia in memoria di Seweryn Udziela Edificio Principale – Palazzo Comunale

Museo Etnografico di Cracovia in memoria di Seweryn Udziela Edificio Principale – Palazzo Comunale

Palazzo principale – Municipio
pl. Wolnica 1

Edificio “Esterka”
ul. Krakowska 46

Orario visite:
Lunedì: chiuso
Martedì, mercoledì, venerdì, sabato:
11.00–19.00
Giovedì: 11.00–21.00
Domenica: 11.00–15.00

www.etnomuzeum.eu
sekretariat@etnomuzeum.eu
Il Museo è situato nell’edificio del vecchio municipio della città di Kazimierz, eretto nel XV sec. in stile gotico e ampliato nei secoli successivi in stile rinascimentale. Nel municipio viene presentata una mostra sulla cultura popolare polacca, mentre nel secondo edificio, la cosiddetta “Esterka”, nelle cantine dalle belle volte del XVI sec., vengono allestite delle mostre temporanee. Il Museo è sorto nel 1911 su iniziativa di Seweryn Udziela, insegnante, etnografo dilettante e collezionista, che desiderava salvare dall’oblio la cultura popolare. Le raccolte, alla cui origine si trova la collezione di Seweryn Udziela, comprendono attualmente più di 80.000 oggetti, la maggior parte dei quali risale alla fine del XIX sec. ed Il sentiero della Scienza e del Sapere all’inizio del XX. Prevalgono le collezioni polacche, notevoli però sono pure gli oggetti provenienti da altri paesi europei, per lo più slavi, ma anche extraeuropei, molti dei quali sono stati donati da viaggiatori e studiosi polacchi. Oltre alle eccezionali raccolte etnografiche ed alla biblioteca specialistica, nella quale fra più di 30.000 mila volumi si trovano anche dei pezzi unici, il Museo possiede un ricco archivio con diverse migliaia di foto, lastre di vetro, manoscritti e disegni. La loro raccolta fu avviata da Seweryn Udziela, il fondatore del Museo, già negli anni ’80 del XIX sec. Troviamo qui documenti storici originali, come per es. testamenti contadini, registri con le scritture delle transazioni, trascrizioni contabili di compravendite. Parte considerevole delle raccolte è costituita da documenti sul folklore verbale e musicale delle aree della Repubblica Polacca di prima della guerra. Tra i reperti d’archivio troviamo anche trascrizioni relative a tutti i settori della cultura popolare, costumi, riti, vestiario, artigianato, edilizia, ecc. Una parte notevole di essi è data da disegni, acquarelli e pitture a guazzo. Fin dall’inizio della sua storia il Museo ha raccolto molte fotografie, considerandole una fonte etnografica di particolare valore. Tra le vecchie foto se ne trovano alcune provenienti dai primi decenni di vita di questo settore artistico, realizzate dai più vecchi laboratori fotografici esistenti in Polonia nella seconda metà del XIX sec.
Ritorna
 

Aktualnosci

Facebook
  • Program regionalny
  • województwo maloposkie
  • Unia Europejska
Il progetto é realizzato nell’ambito del Programma Operativo della Regione Malopolska e cofinanziato dall’Unione Europea, dal 2007 al 2013.