es it fr de en pl
Cracovia Museo della storia della Fotografia in memoria di Walery Rzewuski

Cracovia Museo della storia della Fotografia in memoria di Walery Rzewuski

ul. Józefitów 16
Orario visite
Mercoledì – venerdì: 11.00–18.00
Sabato – domenica: 10.00–15.30
(domenica ingresso libero)
Lunedì, martedì: chiuso
www.mhf.krakow.pl


Museo della Storia della Fotografia “Walery Rzewuski” di Cracovia, l’unica istituzione statale in Polonia con questo profilo, è stato istituito nel dicembre del 1986. Il Museo raccoglie, elabora, conserva, restaura e rende accessibili beni culturali relativi alla fotografia, alla storia, alla tecnica, all’arte fotografica. Svolge un’attività scientifica, educativa, espositiva ed editoriale. Svolge un’attività scientifica, educativa, espositiva ed editoriale. Nelle collezioni, oltre alle fotografie stereoscopiche, agli autocromi, ai dagherrotipi, alle ambrotipie, alle foto all’albumina, su lastre di vetro e su pellicole di celluloide, si trova una ricca raccolta di macchine fotografiche e di attrezzature per i laboratorii fotografici. Una parte considerevole delle fotografie conservate è costituita dalla documentazione di eventi storici e di storia della cultura. Le più preziose sono le foto stereoscopiche che do- La mostra permanente “Momenti di storia della fotografia” illustra alcuni aspetti della storia dell’arte fotografica polacca. Essa presenta l’opera dei fotografi polacchi, dai primi artigiani degli anni a cavallo tra il XIX ed il XX sec., che aspiravano ad essere considerati degli artisti, fino ai rappresentanti dei Fotoclub di Vilno e del Fotoclub Polacco, attivi nel ventennio tra le due guerre. La mostra offre foto ritratto, foto paesaggistiche ed etnografiche, foto architettoniche, illustrazioni dei giornali e anche foto di reportage. Illustra inoltre alcuni aspetti della tecnica e della tecnologia della fotografia, della fotografia decorativa ed applicata, ed anche del collezionismo e della conservazione della fotografia. Nella mostra troviamo una riproduzione della prima macchina fotografica del 1839, le ingombranti macchine da atelier che eseguivano le foto su lastre di ottone argentate e successivamente su lastre di vetro. Ci sono anche esempi delle macchine da viaggio, le più usate nel XIX secolo, che rimasero quasi invariate fino agli anni ‘30 del XX sec. Abbiamo poi le prime fotografie (dagherrotipi, foto su vetro) ambrotipie, foto su tela (panotipi), su lastra metallica (ferrotipi), e soprattutto fotografie su supporto cartaceo.
Ritorna
 
wszystkie galerie z muzeum
«
»
Facebook
  • Program regionalny
  • województwo maloposkie
  • Unia Europejska
Il progetto é realizzato nell’ambito del Programma Operativo della Regione Malopolska e cofinanziato dall’Unione Europea, dal 2007 al 2013.