es it fr de en pl
 Castello Dunajec presso Niedzica

Castello Dunajec presso Niedzica


Visita Museo del Complesso di Castelli di Niedzica, tel.: 0048 18 2629489; orario di apertura: V-IX ogni giorno 9.00-19.00, X-IX mar.-dom. 9.00-16.00; visita soltanto con accompagnatore; visita del castello e della rimessa compresa nel biglietto.

Il castello Dunajec, situato a Niedzica, è una delle più belle costruzioni di questo tipo in Polonia. È divenuto noto dopo la scoperta, avvenuta nel 1946 in un ripostiglio nascosto, di un documento recante un'iscrizione realizzata nell'alfabeto kipu (quello utilizzato dagli Incas in Perù). Sembra si trattasse di un'informazione relativa al luogo in cui sarebbe stato nascosto un misterioso tesoro del popolo precolombiano... Sicuramente il reperto fu portato a Niedzica da uno dei proprietari del castello - Sebastian Berzeviczy, che alla fine del XVIII sec. si recò in Perù. Pare che nel paese sudamericano abbia sposato una india. La loro figlia Umina, invece, sarebbe divenuta la moglie dell'ultimo discendente della dinastia degli Incas - Tupac Amaru.
Il castello stesso è un tesoro dell'architettura. La sua parte più vecchia è costituita dal castello superiore risalente al XIV sec., costruito al posto della piccola fortezza in terra e legno di Kokosz Berzeviczy. Questa parte della roccaforte occupa la vetta del colle roccioso che domina la valle del Dunajec. Nel XV sec., l'allora proprietario di Niedzica, Emeryk Zapolya, membro dell'omonima stirpe ungherese, costruì il castello intermedio. I cambiamenti più grandi, tuttavia, ebbero luogo a cavallo tra i XVI ed il XVII secolo. Il signore di Niedzica, Jerzy Horvath, ampliò la fortezza conferendole uno stile rinascimentale. Il nuovo cortile porticato venne circondato da un muro con torrioni arrotondati e decorati da un elegante attico. I proprietari successivi furono i Giovanelli, seguiti nuovamente dai Horvathowie e dai Salomonowie. Queste famiglie abitarono all'interno del castello fino al 1943, ma non cambiarono quasi nulla.
Dopo il saccheggio avvenuto alla fine della II guerra mondiale, il castello venne restaurato. Una parte delle sale ospita un piccolo museo, mentre i terrazzi panoramici del castello superiore e di quello intermedio sono stati aperti al pubblico. La veduta che offrono spazia dal Lago Czorstyńskie con il castello di Czorstyn sulla riva opposta ai ripidi versanti delle catene di Pieniny e Gorce. Ritorna
 
PER I VISITATORI
Facebook
  • Program regionalny
  • województwo maloposkie
  • Unia Europejska
Il progetto é realizzato nell’ambito del Programma Operativo della Regione Malopolska e cofinanziato dall’Unione Europea, dal 2007 al 2013.