es it fr de en pl

"USCIRONO DALLA TERRA DELLA SCHIAVITÙ..."

Il Museo Archeologico di Cracovia Vi invita all'esposizione temporanea intitolata "USCIRONO DALLA TERRA DELLA SCHIAVITÙ... ", aperta fino al 15 settembre.
Nel luglio 2011 sono passati 70 anni dal patto Sikorski-Majski. Questo accordo, nel 1942, consentì a 120 mila polacchi di lasciare l'URSS e di raggiungere l'Iran. Oltre ai militari, con l'esercito guidato dal gen. Władysław Anders, riottennero la libertà circa 38 mila civili. Si trattò di un avvenimento senza precedenti, grazie ai quali i nostri compatrioti poterono salvarsi da un futuro di schiavitù nelle aree più remote della Siberia, del Kazakistan e di altre regioni dell'URSS. Purtroppo, la stragrande maggioranza dei polacchi deportati nelle zone più interne dell'URSS vi restò per gli anni successivi, soffrendo per la fame, le malattie e gli aspetti più disumani del sistema sovietico. I civili che lasciarono la Russia Sovietica furono distribuiti in vari luoghi del nostro pianeta (Persia, Palestina, India, Africa, Messico, Nuova Zelanda). Qui avrebbero dovuto superare gli anni del secondo conflitto mondiale e tornare nel proprio paese liberato. Per i più, tuttavia, questo piano si rivelò irrealizzabile. Da qualche anno, la loro vita è documentata dalle ricerche degli studenti e dei dottorandi in storia dell'Università Pedagogica. La mostra è dedicata ai destini di questa gente, direttamente legati alle conseguenze del patto Sikorski-Majski.

Per saperne di più, consigliamo di consultare il sito: http://www.ma.krakow.pl/aktualnosci/sybiracy

Facebook
  • Program regionalny
  • województwo maloposkie
  • Unia Europejska
Il progetto é realizzato nell’ambito del Programma Operativo della Regione Malopolska e cofinanziato dall’Unione Europea, dal 2007 al 2013.